L’Uva contro i danni della sindrome metabolica

uva contro la sindrome metabolica

L’uva può essere considerata un vero e proprio forziere di sostanze preziose per il nostro corpo, tanto che sin dall’antichità veniva rappresentata come simbolo della vita. Oltre ad essere un frutto ricco di zuccheri direttamente assimilabili come il glucosio, il fruttosio (o levulosio) ed il mannosio, l’uva contiene sali minerali (potassio, calcio, ferro, magnesio), acidi organici, tannini e vitamine del gruppo A, B e C.

Questo frutto può avere quindi un effetto diuretico, che aiuta a depurare il nostro organismo; facilita il processo digestivo e può ridurre il livello di colesterolo “cattivo” nel sangue. E. Mitchell Seymour, ricercatore della University of Michigan Health System, ha recentemente presentato alla Experimental Biology Conference di Boston uno studio che dimostra come il consumo di uva può aiutare a combattere i danni che la progressione della sindrome metabolica provoca ai nostri organi.

I risultati della ricerca hanno dimostrato che una dieta arricchita di uva può ridurre significativamente gli indicatori infiammatori in tutto il corpo, ma più significativamente nel fegato e nel tessuto grasso addominale. I responsabili di questi effetti benefici sono i polifenoli presenti nel frutto. Una dieta arricchita di uva può quindi giocare un ruolo fondamentale nella protezione contro la sindrome metabolica ed i danni che essa provoca al nostro corpo.

è un test genetico basato sull'analisi di geni coinvolti nella regolazione del metabolismo energetico

Acquistalo Ora

è un test genetico basato sull'analisi di geni coinvolti nella regolazione del metabolismo energetico

Acquistalo Ora

è un test genetico basato sull'analisi di geni coinvolti nella regolazione del metabolismo energetico

Acquistalo Ora